logo

Most viewed

Il bull disse dai non fare la stronza vieni qua e le indico il libero chat porno senza registrazione tavolo.La misero in mezzo la fecero abbassare e iniziarono a infilarle i cazzi in bocca mi dissero di fotografare e iniziai a farlo mia moglie ciucciava..
Read more
We like to play both solo and together 26 mm amo il sesso xx amatoriali in camera suono diretto US Hi guys wats good we are 26 and 30 looking to have some fun 21 mm CO welcome to my room where I will make..
Read more

Macchina fotografica sesso ao vivo gratis


Le regolarizzazioni avvennero tramite dichiarazioni depositate e curate da società fiduciarie, e qualunque disciplina impositiva che oggi vedesse lo Stato imporre a mano armata alle fiduciarie di svelare la nominatività di chi reimpatriò capitali significa semplicemente abbattere nella polvere ogni credibilità pubblica italiana verso lintera.
In entrambi i casi, la proposta è gravata da un fumus di illegitimità ben più grave della semplice modifica delle al" per lanno fiscale in corso.
Lillegittimità anzi in questo caso è incostituzionalità vera e propria, perché volutamente dimentica che nel testo varato nel 2009 venne esplicitamente escluso che i capitali regolarizzati fossero soggetti al pagamento di ulteriori gettiti, interessi e sanzioni come avviene regolarmente in caso di accertamento da parte.
Bisognerebbe a quel punto introdurre una nuova tassa o alzare i contributi, per sanare il buco che si creerebbe allInps?Si potrà pensare quel che si vuole della bassa al" applicata nel 2009, non discuto.Circa 104 miliardi di euro di più o meno 180 mila contribuenti rientrarono grazie a quella misura nella piena sovranità fiscale italiana per gli anni successivi alla regolarizzazione.La noma aggiungeva che il regime di riservatezza si applica anche ai redditi di capitale derivanti dal denaro e dalle attività finanziarie rimpatriate, realizzate anche successivamente al perfezionamento delloperazione di emersione.Che la politica sia live sexe con cam ragazza tit gif compilazione seria.Lappello finale è uno solo.E questa cifra un successo si raggiunse anche grazie a unal" di sanatoria bassissima, appena il 5, scelto apposta come lal" più bassa nella forbice dal 5 al 25 delle attuali sanzioni previste per il monitoraggio sullillecita costituzione fiscale di capitali.Cè anche una terza ipotesi, che resta nel puro azzardo.Quella di cui ha parlato Bossi, il Tfr rimesso subito ai lavoratori in busta paga, per accrescerne la liquidità annua tra il 6 e.Capisco la demagogia facile della lotta agli evasori.Ma da chi legifera, sia della maggioranza o dellopposizione, un minimo almeno di abc del mestiere dovrebbe essere doveroso!
Punrtualmente avvine con la manovra-bis anche per uil cosiddetto contributo di solidarietà a chi ha poco più di 40 mila euro netti di reddito lanno: a inizio 2011 tutti coloro che si trovano in quelle condizioni hanno pensato che lo Stato tenesse fede al patto.
Nelloscudo fiscale 2009 a questo fine venne prevista la forma anonima delle dichiarazioni di emersione, coperte per legge da un elevato grado di segretezza, e che non possono perciò essere utilizzate a sfavore del contribuente in sede milanuncios gay personals biscaglia amministrativa né giudiziaria, come venne confermato dalle circolari.




Ma proporre oggi di violare ciò che la legge stabilì allora non è solo incostituzionale, sarebbe solo un nuovo colossale regalo innanzitutto alla Svizzera, e a tutti i Paesi verso i quali la politica italiana che alza solo le tasse ha fatto in questi due.Anche nella maggioranza, si è letto, vi sarebbe chi non vede di cattivo occhio tale ipotesi, anche se applicando unal" aggiuntiva non superiore all1 o.Diverso e ancora più grave è il caso della sovrattassa di regolarizzazione sui capitali costituii allestero e regolarizzati attraverso il cosiddetto scudo fiscale, varato nellottobre 2009 dal governo Berlusconi.Oppure si pensa solo di levarlo alle piccole imprese, costringendole così a un ennesimo impoverimento, e a rivolgersi a tassi ancora più alti al sistema bancario vista la loro bassa liquidità e patrimonializzazione?Impari a giocare meno col denaro di contribuenti e lavoratori, e a essere molto ma molto più severa nelluso del denaro pubblico.La superficialità è quella in base alla quale il legislatore italiano si produce in sistematiche rotture del patto di certezza del diritto che dovrebbe essere sacro, a cominciare dalla materia che più di tutte impatta la libertà del moderno cittadino, e cioè la materia fiscale.Altri Paesi, anche in quelloccasione, assunsero provvedimenti analoghi ma con al" di sanatoria ben più elevate, e raccolsero nel caso di Francia, Germania e Stati Uniti cifre nellordine di grandezza complessiva di poco più di un sesto, rispetto ai loro Pil, dello scudo italiano.Uno dei cardini dello Statuto del contribuente, una delle leggi vigenti più calpestate e derise dal legislatore stesso nellintero arco della storia repubblicana, è per esempio quello dellirretroattività delle modifiche fiscali.Ci si dimentica forse che nelle aziende superiori ai 50 dipendenti il Tfr che i lavoratori hanno scelto di non impiegare per previdenza integrativa è stato coattivamente levato dalla custodia delle imprese per essere coattivamente trasferito allInps, per un ammontare di circa 4-5 miliardi dei.
Ma sin qui siamo nellordinaria amministrazione, purtroppo, di uno Stato che sempre più in questi anni pretende per sé ciò che mai e poi mai riconosce ai suoi creditori, si tratti di creditori fiscali o di coloro che apsettano anni pr vedersi pagare le fatture.
Invece, puntualmente, i governi invocano le superiori esigenze della cassa pubblica cioè la loro incapacità di saperne tenere sotto controllo gli andamenti per modiche tributarie assunte per decreto legge e che modificano il regime dellanno in corso.



Ma lopposizione gridò allo scandalo allora in Parlamento, e oggi ripropone di applicare unal" aggiuntiva del 15 sui capitali scudati.

[L_RANDNUM-10-999]
Sitemap